MOTIZIARIO MAGGIO

MOTIZIARIO MAGGIO

 AVVISI

 

Lezioni di Primo soccorso

Le lezioni sono tenute dalla dott.ssa Anna Maria Salpietro

Il corso rientra nel programma di formazione dei volontari ma è aperto a tutti.

Gli interventi sono quattro e si tengono il venerdì dalle ore 10,15 alle ore 11,15 con il seguente calendario:

4 maggio – 11 maggio – 18 maggio – 25 maggio

 

 

BIODANZA GIOVEDI’ 24 MAGGIO

La sig.ra Alessandra Mancini, esperta di Biodanza, terrà una conferenza aperta a tutti dal titolo “Se la vita si fa danza, se la danza si fa vita”

L’evento è aperto a tutti gli interessati fino ad esaurimento posti, prenotando al n 0303757434. Per informazioni di tipo tecnico rivolgersi a

Nicola cell 3282183353 o Gianni cell 3357098228

 

 

FORMAZIONE

Il prossimo incontro di formazione con Don Andrea

si terrà il giorno lunedì 21 maggio alle 15,00

 

 

CINEFORUM:

In via della Rocca 16/A lunedì 7 maggio proiezione della seconda parte del film

“Underground” di Emil Kusturica

 

 

 

GLI APPUNTAMENTI CON ALBERTO VAGLIA:

Lunedì 14 maggio alle 15,30 in via della Rocca 16/A

Alberto Vaglia ci parlerà dei “Tesori di Palazzo Tosio di via Tosio”

 

 

 

                             

 

 

 

 

GITA DI PRIMAVERA

 

CAVRIANA – CASTELLARO LAGUSELLO

 

Visita guidata alla Pieve di Santa Maria a Cavriana e proseguimento per Castellaro Lagusello dove visiteremo l’antico Borgo e la Villa Arrighi e il lago a forma di cuore.

 

 

                    MERCOLEDI’ 23 MAGGIO

PROGRAMMA:

ore 13,30 Partenza da via V. Emanuele (di fronte INPS)

ore 14,30 arrivo a Cavriana e visita alla Pieve romanica

ore 15,30 arrivo a Castellaro Lagusello, visita al borgo e

alla villa Arrighi con il lago fatto a forma di cuore

ore 17,30 rinfresco

ore 19,00 arrivo previsto a Brescia

 

quota di partecipazione E 23,00

iscrizioni in segreteria entro il 18 maggio

 

 

Riflessioni sull’incontro di formazione con Don Andrea

 

IL SENSO DEL DOLORE

Hai sofferto. Ma se pensi che la sofferenza ti abbia reso una persona migliore o peggiore, ti sbagli. Semplicemente, sei cambiato.

E’ cambiato il tuo essere, la tua mente, il tuo cuore, il tuo spirito. Sono diversi i tuoi atteggiamenti, i tuoi pensieri, i tuoi giudizi. Come quando ami.

E il tuo corpo te lo dice.  I messaggi che ti manda sono forti e chiari, ma ognuno di noi li recepisce in modi diversi, perché diversa è la sofferenza che ognuno di noi vive.

Così qualcuno sprofonderà in una sofferenza ancora più grande, se i segnali che riceverà gli suggeriranno un senso di abbandono, di solitudine, del non sentirsi amati, del non vedere soluzioni. 

Ma qualcun altro vi leggerà segnali di purificazione, scoprirà che esistono nella sua sofferenza valori per cui lottare, valori forti. Riuscirà finalmente a far uscire il dolore con tutto il suo bagaglio di emozioni, di umanità, di ricchezza interiore, per tirare fuori la grande bellezza che ha scoperto di avere dentro.

Come talvolta un fiore sbuca con caparbietà da una pietraia e si mostra con orgoglio in tutto il suo splendore, così il dolore che esce dal nostro io e si mostra senza veli in tutta la sua dignità è il migliore antidoto per chi soffre e il migliore risorsa interiore per chi assiste.

Mi fermo qui. Don Andrea ha detto molte altre cose. Io però penso che un tema così intimo come quello del soffrire meriti tempi e modi che ognuno di noi ha il diritto di elaborare in silenzio.

( In redazione – Rita)

 

MARIA ROSA UN ANNO DOPO

Alla presenza delle persone care ci si abitua facilmente. Sono lì davanti a te, parli con loro, le ascolti e finisci per dare un pò per scontato il loro esserci nella tua vita.

Ma quando non ci sono più, la loro assenza pesa.

E se è vero che la grandezza di una persona si misura dal vuoto che lascia dietro di se’, Mariarosa è sicuramente stata per noi una straordinaria presenza. Oggi, a un anno dalla sua scomparsa, il ricordo è ancora talmente vivo da farci credere che non se ne sia mai andata veramente.

Un anno trascorso a sfogliare e catalogare i suoi appunti così ricchi di spiritualità, lettere, documenti e fotografie che trasudano amore per la vita, per il prossimo, per gli umili, ci hanno fatto scoprire una dimensione di vita che forse va perfino al di là di quanto potessimo aspettarci.

Gli scritti che lei ci ha lasciato, le sue riflessioni più profonde, i suoi più intimi pensieri affidati ad una grafia che sembra voler uscire dal foglio per imprimersi nella nostra mente, sono un’eredità tanto preziosa quanto rara. Portare a termine il progetto della Casa Famiglia che le abbiamo dedicato, a cui lei teneva tanto e che per un soffio non ha potuto vedere realizzata, è stato per noi un privilegio ed un onore. Ma Mariarosa non smetterà mai di mancarci, impareremo a fare a meno della sua presenza, dei suoi consigli preziosi e proseguiremo nel nostro impegno sociale tenendoci dentro il grande vuoto lasciato dalla sua assenza.

 

 

 

8 MAGGIO

PRIMO ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA

DI MARIAROSA INZOLI

 

 

ORE 17,00: Ricordi e testimonianze

                    Esposizione di memorie e fotografie appartenute a Mariarosa

                    Con il contributo musicale di Bazzini Consort

 

Presso Casa Famiglia Inzoli via Moretto 73

 

 

Ore 18,00: Santa Messa alla memoria

                 Presso la  Chiesa di S.Alessandro

 

 

 

 

 

 

TORNA ALL'ELENCO

ASSOCIAZIONE F.BALESTRIERI - ANZIANI IN LINEA ONLUS  |  info@anzianinlinea.it  |  p.i. 98035220171  |  © 2019 Powered by Studio Siti WebASSOCIAZIONE F.BALESTRIERI - ANZIANI IN LINEA ONLUS